Salto Ostacoli

Oltre le barriere

Il salto ostacoli è la specialità principe dell’ equitazione, nonché la disciplina più praticata e principale del nostro Centro Ippico

Anche per quanto riguarda l’ Italia è la più diffusa e quella che vanta le maggiori tradizioni

I concorrenti debbono affrontare, all’interno di un campo di gara circoscritto (in erba o in sabbia, all’aperto o “indoor”) un percorso composto da ostacoli mobili costruiti in legno e composti da vari elementi come barriere, tavole, cancelli e balaustre.

Le altezze, le difficoltà del percorso e il numero di ostacoli da superare dipendono dalla categoria a cui si prende parte

L’ altezza degli ostacoli varia da 40 cm a 1,60 m (e possono superare i 2 metri nelle gare di Potenza) con categorie intermedie, 50 cm, 60 cm etc e categorie riservate ai Pony.

Il Gran Premio è la categoria con le maggiori difficoltà tecniche, dotata del Montepremi più alto della giornata e non e’ sempre e necessariamente la categoria più alta del concorso.

Il numero degli ostacoli varia da 4 a 14, con eventuali combinazioni di più ostacoli dette Gabbie.

Gli ostacoli possono essere di vario tipo, definiti dritti se con uno sviluppo solo in verticale, larghi o triplici se presentano anche una profondità, e devono essere superati senza essere abbattuti mentre il livello di difficoltà delle gare dipende dall’entità degli ostacoli e dai diversi tipi di categorie (a barrage, a tempo, a due manches, di potenza, derby etc.).

Ogni abbattimento (errore) da parte del concorrente viene penalizzato, così come l’eventuale rifiuto di fronte a un ostacolo, lo scarto, o la caduta di cavallo e/o cavaliere. Il cavallo da salto ostacoli deve essere potente e maneggevole, oltre che preciso, veloce e completamente rispondente alle azioni del cavaliere.

Cavalcare vuol dire integrarsi con la natura, imparare ad amare gli animali, a stare a stretto contatto con loro e ad avere una sana educazione. Le meravigliose istruttrici, con il loro supporto tecnico e umano, hanno fatto in modo che l'equitazione sia divenuta lo sport preferito di Cristina.

....
Cristina
EnricoPapà di Cristina

Giorgio ha trovato al CIT l'ambiente sano per crescere insieme alla sua passione. Cortesia, disponibilità, competenza e professionalità, dagli insegnanti a tutto il personale, accompagnano ogni giorno nostro figlio e lo preparano a saltare molto più di un ostacolo in campo.

....
Giorgio
MichelePapà di Giorgio

Vorrei consigliare il CIT a chiunque abbia la passione per i cavalli e a chi vorrebbe provare. Un ambiente grande, elegante e curato dove ho trovato disponibilità e professionalità. Alle porte di Firenze e al Parco delle Cascine è un piacere ogni volta venire qui.

....
Sara
Sara